Archivi categoria: I miei commenti


Come previsto o predetto oggi siamo daccapo, peggio forse, siamo gi@ in deflazione totale. Che sia voluta dai prof.? Cui prodest? Monty ha aumentato tasse sui konsumi. Bene poi il grande fratello che guarda cosa compri,e se congruo,col tuo unico. Io mi sono auto controllato e inorridito per i soldi che pago d tasse e balzelli che poi vanno a mantenere caste Parassite e privilegi rubati.
Mi rivolgero a Giordano Bruno perché mi ispiri in questo ultimo miglio. Lui e stato bruciato, io vedremo, SONO pronto,purché serva, appunto ho disposto per essere cremato…mi spieghi il Prof. Chi manderà Non a cortina bensì a Napoli o,Caserta piuttosto che altre amene italiche località,
Mi offro come il solito di accompagnare gratis in il Sig. Ministro in alcuni posti che conosco, poi ne riparliamo. Gli garantisco un recupero,d’imponibile di un 500″mio il giorno. dico Giorno!,,
Non succederà mai,
auguri

Lascia un commento

Archiviato in I miei commenti

Blanning, T. L’età della gloria, Storia d’Europa dal 1648 al 1815, Editori Laterza


Blanning, T. L’età della gloria, Storia d’Europa dal 1648 al 1815, Editori Laterza.

Lascia un commento

Archiviato in I miei commenti

Simon Mago è tra noi!!


 

Simon Mago, o Simone di Samaria, vissuto nel primo secolo d.C., nell’epoca di Gesu’, e’ stato definito il primo degli eretici o il primo degli gnostici.

Battezzato da Filippo il diacono in Samaria, inizio’ a predicare a modo suo. Fu impressionato dallo Spirito Santo che era disceso sui primi discepoli del Cristo e che permetteva loro di compiere prodigi in nome di Dio, cosi’ che cerco’ vanamente di corrompere Pietro, chiedendogli di poter acquistare (da cui il termine di simonia, o vendita di cose sacre) un simile dono Divino.

Giuspatronato: incappo nel termine a pagina 37 del tomo di Giordano Bruno Guerri, “ Gli italiani sotto la chiesa”.

 

 

 

 

Da ignorante  cerco e m’informo:

sm. [sec. XVII; dal latino ius patronātus, diritto del patrono]. Somma dei privilegi, accompagnati da taluni obblighi, concessi ai fondatori cattolici di una chiesa, cappella o beneficio, nonché ai loro aventi causa: tali privilegi riguardano non solo il diritto di presentazione del titolare, ma anche i diritti di natura spirituale, il cui commercio assume carattere di simonia.

l Giuspatronato (forma italianizzata dello jus patronatus) era un diritto concesso su un altare di una chiesa ad una famiglia. Tecnicamente era il diritto di proteggere nel senso di mantenere e difatti veniva concesso a chi si faceva carico di dotare l’altare stesso, cioè donargli soldi e beni immobili dal quale l’altare (e soprattutto chi lo gestiva) traeva rendite.

In genere lo jus patronatus era associato allo jus presentandi cioè il diritto da parte della famiglia di presentare il sacerdote o il chierico adatto ad essere investito cioè a possedere il beneficio.

In genere lo jus presentandi necessitava di approvazione del vescovo o della comunità. In questo ultimo caso si parla di giuspatronato popolare.

Il giuspatronato era diffuso secoli fa, ed era legato spesso a posizioni di potere apicali di nobili. Spesso nasceva come diritto da lasciti, in questo caso poteva essere un borghese ad esercitare il diritto.

È sempre meno diffuso, resiste in alcuni posti quello popolare, dove si svolgeva con libere elezioni talvolta dopo

Lascia un commento

Archiviato in I miei commenti

Il paese dei buoni e dei cattivi Perché il giornalismo, invece di informarci, ci dice da che parte stare di Federica Sgaggio, Minimum Fax editore


Il paese dei buoni e dei cattivi Perché il giornalismo, invece di informarci, ci dice da che parte stare di Federica Sgaggio, Minimum Fax editore.

 

Perché fabbricare la falsa realtà, rende soldi veri!

Semplice.

 

Lascia un commento

Archiviato in I miei commenti

Corruzione & Co.


Fango & Faccendieri

Mi stupisce lo stupore. L’Italia è una repubblica basata sul lavoro dei faccendieri, portaborse, cricche e associazioni. Predatori ec. Ai tempi di Calvi c’era Carboni, il quale è ancora attivo nell’eolico sardo. Cos’è cambiato? Nulla la malattia è sistemica. Siamo sempre il paese con altissimo tasso di corruzione, con punteggio 3,8 rispetto alla virtuosa Danimarca, con 9,8. ((Dati Transparency). A scuola quando tornavamo a casa con un 3 o un 4 in condotta eravamo puniti prima dai genitori, poi semmai insitendo bocciati. Non pensate che qualcuno ci punirà, in Europa?? Chi può fidarsi di una popolo-nazione che prende da anni 4 in condotta e peggiora? Viviamo da sempre in una KLEPTO-KRAZIA dovuta a inesistente identità e a dominazioni, varie, dalla caduta dell’Impero Romano (Caduto tra l’altro per alti costi ed alta corruzione (Cfr. Ozi di Capua ec.).
I nuovi invasori sono già arrivati: L’italica Geronto-KLEPTO- KRAZIA è inamovibile. I nuovi Masaniello sono parte del sistema.

Lascia un commento

Archiviato in I miei commenti

Draghi: per il riequilibrio dei conti serve un taglio del 7% della spesa – Il Sole 24 ORE


Draghi: per il riequilibrio dei conti serve un taglio del 7% della spesa – Il Sole 24 ORE.

Lascia un commento

Archiviato in I miei commenti

Silvio Berlusconi, è «prigioniero del mondo che lui stesso ha creato», New York Times


Silvio Berlusconi, è «prigioniero del mondo che lui stesso ha creato», New York Times.

Lascia un commento

Archiviato in I miei commenti